Abusivismo: Arnone denuncia ex sindaco Licata designato M5s




L’avvocato Giuseppe Arnone, ex leader degli ambientalisti agrigentini,  ha denunciato l’ex sindaco di Licata, Angelo Cambiano per abusivismo edilizio. Cambiano, che in passato ha subito minacce per avere avviato demolizioni di costruzioni abusive nel suo paese, è tra gli assessori designati dal candidato governatore del M5S Giancarlo Cancelleri.
“Un anno e mezzo addietro, – ha scritto Arnone nella denuncia – i vigili urbani di Licata denunziavano Cambiano per aver realizzato volumi abusivi di ampliamento della propria abitazione in città: Cambiano, vistosi scoperto, tentava di occultare il reato demolendo personalmente l’abuso”.

Arnone ha allegato alla denuncia “le foto dei luoghi quando l’abuso si mostrava nella sua ‘integrale bellezza’ e poi quando Cambiano, da sindaco, tentava di farne scomparire le prove”.
“Tutto ciò avveniva – ha aggiunto – nei medesimi giorni nei quali, con la copertura del ministro Angelino Alfano,  demoliva le prime abitazioni a Licata”.

La Procura di Agrigento, quattro mesi dopo, l’8 settembre del 2016, visto che “trattasi di contravvenzione per cui i reati sono procedibili d’ufficio” ha chiesto l’emissione dell’ammenda tramite un decreto penale di condanna, con sospensione condizionata della pena, accolta due settimane dopo dal Gup Provenzano. Decisione che Cambiano non ha accettato, presentando opposizione. Per questo sul procedimento sarà aperto, nei confronti dell’ex sindaco, un processo per abusivismo edilizio davanti al Gup di Agrigento.