Akragas, agonia senza fine: con il Cosenza è ancora sconfitta




L’Akragas colleziona l’ennesima figuraccia e perde ancora in casa. Squadra molle, senza grinta, distratta e mai in partita sin dalle prime battute, sotto già al 4° grazie ad una rete di Statella cui segue il raddoppio di Bruccini al 33°.

Di Napoli stravolge la formazione iniziale lasciando in panchina Bramati, Parigi e Sepe  affidandosi ai giovani Navas, Gjuci con Russo a fare da cursore sulla fascia sinistra. La squadra però non risponde e non impegna mai la retroguardia avversaria.

L’allenatore biancazzurro prova a scuotere la squadra mandando in campo Saitta, Bramati e Sepe ma gli ospiti non concederanno mai spazi ai “giganti” che chiudono sconfitti.