Akragas-Paganese 1-2, torna l’incubo play out




Si ferma a cinque la serie delle partite utili per l’Akragas che esce sconfitta davanti al proprio pubblico nella prima delle due gare interne consecutive. La Paganese, con una doppietta di Reginaldo, conquista meritatamente l’intera posta in palio.
La squadra di Di Napoli non ha mai impensierito Liverani mostrando enormi limiti fisici, quei limiti che alla vigilia Di Napoli sapeva avrebbero potuto rappresentare il tallone d’Achille.
Inutile allo scadere la rete di Salvemini.
Meritata la vittoria degli ospiti, il cuore e la forza mentale messa in campo dai biancazzurri, però non sono bastati.
Adesso due giorni di riposo, poi testa alla Casertana.

LE FORMAZIONI

Akragas: Pane, Russo, Riggio, Thiago, Mileto, Palmiero, Coppola, Sepe, Longo, Cocuzza, Klaric.
All. Di Napoli

Paganese: Liverani, Della Corte, Picone, Pestrin, Reginaldo, Bollino, Cicerelli, Alcibiade, De Santis, Tascone, Mauri.
All. Grassadonia.

LA CRONACA

Partenza buona per la Paganese che nei primi dieci minuti si porta vicina al vantaggio. All’8′, Cicerelli arriva in leggero ritardo sul cross di Bollino e da pochi passi manca l’appuntamento con il gol. Tre minuti dopo, una punizione di Bollino dal limite dell’area sfiora l’incrocio dei pali.
La pressione della Paganese diminuisce ed i biancazzurri di casa fanno qualche apparizione nella metacarpo avversaria.
Per annotare sul taccuino la prima conclusione dei ragazzi di Di Napoli, bisogna attendere il 20′, ma la conclusione di Klaric viene respinta da un avversario. Un minuto dopo Sepe mette una palla forte al centro dell’area di rigore

Al 27′ ammonito Palmiero che salterà la prossima sfida contro la Casertana.
Al 28′ la Paganese va vicinissima al vantaggio con Alcibiade, smarcato in area di rigore, conclude a botta sicura ma Pane si oppone e salva la propria porta. Un minuto dopo tocca a Tascone far venire i brividi a Pane con una conclusione che si stampa sulla traversa.
Passata la paura l’Akragas prova a proporsi ma il tema è sempre lo stesso: lanci lunghi alla ricerca delle punte regolarmente anticipate dai difensori.
Al 39′ anche l’ex Mauri finisce sul taccuino dell’arbi
Si va al riposo e al ritorno Di Napoli manda contemporaneamente in campo Salvemini e Pezzella per Cocuzza e Russo.
Al 3° Klaric devia di testa, la palla finisce alta di poco sulla traversa.
All’8° si registra la prima sostituzione per la Paganese, lascia il campo Mauri, al suo posto entra Firenze. Al 14′ Picone ferma irregolarmente Klaric e si becca il giallo.
Al 18° cambia il punteggio: Klaric a centrocampo sbaglia uno stop ed innesca il contropiede degli ospiti, Bollino si porta sul fondo e Caze in scivolata tocca il pallone con una mano, per l’arbitro è calcio di rigore, dal dischetto Reginaldo manda la palla all’incrocio dei pali rendendo vano il tuffo di Pane.
L’Akragas si sbilancia in avanti ed al 23′ rischia ancora di capitolare ma stavolta Pane gli chiude lo specchio della porta.
Al 26′ Di Napoli tenta la carta Leveque al posto di Palmiero ma le azioni di attacco si fanno sempre più confuse con il passare dei minuti.
Al 39′ la Paganese chiude la pratica. E’ ancora Reginaldo che inizia e conclude l’azione approfittando del lancio perfetto di Firenze. Questa volta l’attaccante aspetta l’uscita di Pane e lo infila con un perfetto diagonale.
L’ultimo sussulto dell’incontro lo offre Salvemini che allo scadere, sigla la rete del definitivo 1-2.