Aragona, i Cinque Stelle attaccano assessore Galluzzo: “Aveva detto niente dissesto”




L’attivista del Movimento 5stelle Raimondo Collura attacca attraverso la sua pagina Facebook l’assessore al Bilancio Alfonso Galluzzo.

In una delle sue tante dirette facebook, Collura proietta un video della scorsa campagna elettorale, datato 20 maggio 2017, nel quale si vede e soprattutto si sente che Alfonso Galluzzo (attuale assessore al Bilancio ndr) dice che “ Noi appena saremo eletti sicuramente non faremo il dissesto”.

Ma invece non è stato così, perché dopo la relazione del Responsabile del 2° Settore dott. Giovan Battista Montemaggiore, nella quale viene descritto un quadro economico- finanziario dell’Ente disastroso, anche la Giunta comunale ha deliberato la procedura di avvio del dissesto finanziario.

Dunque i fatti non coincidono con le parole di Alfonso Galluzzo.

Da qui, la polemica tra l’attivista del Movimento 5Stelle e l’assessore al Bilancio. Ma la proiezione del video su tutti i social da parte di Collura, ha creato non poche polemiche, e di conseguenza non è tardata ad arrivare la risposta di Galluzzo, che attraverso la sua pagina facebook scrive:

“Alla luce della diffamazione fatta nei miei confronti da egocentrici esibizionisti, portatori di odio che provocano attraverso” U Curtiglio” di FB, volevo rispondere spiegando che il dissesto non è voluto né dal Sindaco e né dagli Assessori, quindi non è un atto di discrezionalità politica ma è un atto tecnico-contabile necessario, causato dalla massa debitoria trovata dopo l’insediamento di questa Amministrazione.
Noi in questi 8 mesi, nonostante la critica situazione finanziaria abbiamo cercato di tamponare le situazioni d’emergenza fornendo servizi essenziali per le fasce più bisognose ( famiglie , bambini e soggetti più deboli).
Io mi sono sempre comportato da persona onesta e leale, invece ci sono altri che non si sono mai comportati in maniera propositiva, che non hanno mai avuto il coraggio di proporsi direttamente, ma adesso sono solo capaci di criticare e millantare chi si spende ogni giorno per il bene comune tra mille difficoltà .
Le persone che oggi ci criticano e ci provocano da dietro il computer sono spinte dall’invidia e dalla rabbia per la sconfitta per le elezioni e sono le stesse che nei 5 anni precedenti non si sono mai viste in Consiglio Comunale ed in più criticavano e isolavano i consiglieri che facevano opposizione”.

Questo dimostra, che le “Campagne elettorali”, lasciano il tempo che trovano.

Quello che è certo è che Galluzzo è stato per anni consigliere comunale, di conseguenza, non gli doveva essere nota la situazione economica e finanziarie dell’Ente?