Acqua inquinata ad Aragona, Pendolino su fb: ”A quanto pare è stato un errore dell’ASP”




Forse un errore. Forse un falso allarme. Forse il problema – come afferma il sindaco di Aragona Giuseppe Pendolino – non ha mai interessato i serbatoi di Aragona.

Ma ancora nessuno sa esprimersi con assoluta certezza.

Infatti dopo la disposizione dell’Asp n. 1 di Agrigento e la conseguente Ordinanza Sindacale con la quale il sindaco di Aragona invitava i cittadini aragonesi “A non utilizzare l’acqua per il consumo, per l’igiene personale e per la preparazione dei cibi”, vi sono stati nuovi aggiornamenti.

In particolare il Primo Cittadino, tramite la sua pagina Facebook fa sapere quanto segue:

“Da domani il servizio idrico dovrebbe ritornare alla sua normalità.

Per onor di cronaca a quanto pare il problema non ha mai interessato i nostri serbatoi comunali perché l’ordinanza ieri notificataci dall’Asp era errata poiché il risultato di quelle analisi non riguardava i campionamenti effettuati al nostro ripartitore Comunale ma al ripartitore di Girgenti Acque.

A riguardo però ci siamo subito attivati e già nella serata di ieri e stamattina abbiamo effettuato ulteriori campionamenti al fine di sgomberare ogni qualsivoglia dubbio di contaminazione.

Il risultato delle suddette analisi arriverà nelle prossime ore.

Dispiace aver causato allarmismo per negligenza altrui, ma non potevo esimermi dall’emanare Ordinanza Sindacale a tutela della saluta dei cittadini.

Sicuro della vostra comprensione

Sarà mia premura nelle prossime ore informarVi sul risultato delle analisi e sull’eventuale revoca dell’ordinanza sindacale”.

L’Assessore Francesco Maria Morreale, contattato nella mattinata di oggi dalla nostra redazione, ci ha fatto sapere che: “ Le analisi fatte ieri sera dal nostro laboratorio, sono risultate nella norma, e a breve faremo un comunicato stampa. L’Ordinanza sarà revocata nel momento in cui arriveranno le analisi dell’Asp”.

Vanessa Chiapparo