Atti vandalici alla stazione di Porto Empedocle, Ferrovie Kaos: “imbrattato il prospetto dell’ottocentesco fabbricato”




Ennesima incursione vandalica al parco ferroviario di Porto Empedocle, tutelato dalla Soprintendenza ai Beni Culturali e gestito dalla Fondazione Fs con l’apporto dell’associazione Ferrovie Kaos. Ignoti hanno scavalcato le recinzioni e, una volta entrati nell’area, hanno imbrattato con bombolette spray i prospetti degli storici edifici.
A fare l’amara scoperta sono stati i soci di Ferrovie Kaos domenica mattina in occasione della giornata di apertura al pubblico degli spazi museali.
“Sul fabbricato viaggiatori, il magazzino lavori e l’ex locale verifica – si legge in una nota dell’associazione – sono apparsi scarabocchi, simboli inneggianti all’anarchia e bestemmie. Gli autori hanno lasciato anche una firma: Liolà e Calypso. Alcuni prospetti, recentemente, erano stati ristrutturati e, adesso, si presentano nuovamente degradati a causa delle scritte apparse”.
“Non siamo nuovi a questi episodi. Non riusciamo a capacitarci del fatto che possano esistere soggetti che non nutrono la benchè minima sensibilità in ordine alla salvaguardia e alla preservazione di un bene pubblico come la stazione di Porto Empedocle C.le, edificio ottocentesco strappato al degrado grazie al duro lavoro di volontari e delle ferrovie. Consapevoli che difficilmente sarà possibile risalire all’identità degli autori del vile gesto, auspichiamo un maggiore controllo delle aree adiacenti al fine di scongiurare nuovi atti vandalici”, conclude la nota di Ferrovie Kaos.