I blog di Nanetta Corridora, tutto sulla corsa: oggi parliamo di…. “Motivazione e corsa”




Ogni domenica, Giusy Spataro ci accompagnerà nell’affascinante mondo della corsa: consigli, calendari gare, piani di allenamento e…. altro ancora!

Se in una mattina qualunque mentre andate al lavoro o a fare la spesa vi è capitato di transitare dal viale delle dune vi sarete di certo accorti che ci sono tante, ma tante , persone che corrono. 

Corrono in compagnia, corrono da soli, corrono con il cane, corrono per scappare dal cane randagio che li insegue ( ad Agrigento può decisamente succedere) , corrono con la musica nelle orecchie, corrono cantando, corrono sorridendo, corrono incazzati ….. ma comunque corrono.

Se dall’alto della vostra auto ben piazzata sotto al vostro comodo fondoschiena avete detto ( pure parlando da soli….amuni che parlate da soli in macchina) ” ma a chisti cu ci lu fa fari?” allora quest’articolo e questo blog , che oggi vede la sua prima pubblicazione, fa al caso vostro.

Trovare la motivazione per iniziare a fare sport non è facile; di fronte ai racconti di corse più o meno lunghe la vostra prima reazione sarà sempre e comunque ” io non potrei mai” .

Non esiste! 

Non si nasce podisti così come non si nasce calciatori o pallavolisti, ma con la volontà si possono fare grandi cose .

Certo che se negli ultimi anni avete preso la residenza in uno qualunque dei meravigliosi panifici agrigentini ( dove entrare a prender solo il pane pare veramente brutto), se sfondarvi di aperitivi è stata la vostra attività preferita, se non è domenica senza mezzo chilo di cavateli alla norma e duepizzuddi di sosizza mangiata così ….senza pane…. ( che la coscienza almeno la tenete a posto) se fino ad ora il vostro stile di vita é stato questo allora di lavoro ne dobbiamo fare ma possiamo riuscirci.

Il compito che vi assegno in questa prima settimana è quello di lavorare sulla vostra testa ponendovi un obiettivo ( fattibile, mi raccomando! Niente follie, i miracoli non esistono e per ottenere i risultati ci vuole tanto lavoro) che potrà essere buttare giù qualche chilo di troppo o ritagliarvi un po’ di tempo solo per voi.

Posso garantirvi che la parte più difficile è iniziare, far il primo passo, la prima uscita, misurare i primi chilometri.

Da qui a farvi venire “la scimmia” il passo è breve.

Dunque ricapitolando stabilite con voi stessi un obiettivo e iniziate da domani, da lunedì , tre uscite di camminata veloce o di corsa leggera in base alla vostra forma fisica e preparazione atletica.

Il primo giorno andate ” a sentimento”: camminate fin dove ve la sentite senza forzare .

Solo alla fine guardate quanta distanza avete percorso ( in ciò vi possono aiutare le numerose app per il cellulare, Runtastic prima fra tutte, ma anche altre come Strava e Runkeeper) .

All’ uscita successiva se riuscite aggiungete un po di distanza e poi allungate un altro pezzetto alla terza.

La goduria nel vedere che si può fare è garantita.

Nanetta vi saluta.

Appuntamento a domenica prossima in cui cominceremo ad analizzare i primi piani di allenamento.

Buon inizio e benvenuti nel fantastico mondo dello sport.