Caltabellotta, rubati 110 chili di rame dalla chiesa madre




Un italiano ed un romeno, sono stati arrestati dai carabinieri di Sciacca e delle stazioni di Caltabellotta e Burgio.
I due sono stati sorpresi a trasportare 110 chili di rame appena rubato dalla chiesa madre di Caltabellotta, risalente all’XI sec d.C., all’interno della quale esistono pregevoli mosaici e statue, gia’ nei mesi precedenti oggetto di furti.

Dallo storico muro di cinta e dalle secolari gradinate infatti, era stata portata via la maggior parte del rame che costituiva le grondaie ed i paracqua a protezione dell’antica struttura.

L’Arciprete della chiesa, don Giuseppe Marciante, aveva denunciato nel dicembre dello scorso anno, altri furti dello stesso tipo. Fino a ieri, di tutta la protezione in rame precedentemente esistente, oltre 150 metri, ne erano rimasti solo 15.