Collegamenti, il sindaco Cambiano incontra i vertici di Ustica Lines - AgrigentoWeb.it

Collegamenti, il sindaco Cambiano incontra i vertici di Ustica Lines

Collegare Licata alle principali isole del Mediterraneo


Uno dei modi individuato dall’Amministrazione comunale di Licata capeggiata dal Sindaco Angelo Cambiano, per lo sviluppo turistico della città, sin da subito è stato quello di dare vita a collegamenti marittimi per inserire Licata nei circuiti che toccano alcune tra le più importanti Isole sparse nel Mediterraneo, quali Lampedusa, Linosa, Pantelleria, le Isole Egadi e le Isole Eolie, Malta..

Con questo obiettivo, l’esecutivo ha sollecitato una serie di incontri con diversi armatori di Compagnie che già curano i collegamenti marittimi della Sicilia con diverse altre sponde del Mediterraneo, e grazie a questa intraprendenza nei giorni scorsi il Sindaco Angelo Cambiano ha ricevuto al Palazzo di Città, l’imprenditore Ettore Morace, armatore della Ustica Lines e Presidente della Liberty Lines.

“L’incontro – è il commento del Sindaco – è stato positivo, in quanto, dopo il ricevimento dell’ospite al Palazzo di Città, col quale già da tempo avevamo avviato una seria e concreta interlocuzione, grazie anche alla piena disponibilità del Comandante dell’Ufficio Circondariale Marittimo, Giuseppe Maggio, il dottor Morace ha avuto modo di visitare ed effettuare un sopralluogo all’interno del Porto e rendersi personalmente conto della reali capacità ricettive della nostra struttura che offre tutte le garanzie per l’avvio di un efficiente, continuo e duraturo servizio di collegamento tra Licata e le rotte interessate dalla Ustica Lines.
Riuscire ad inserirsi nelle rotte della Ustica Lines, ma anche di altre compagnie marittime, significa assicurare un maggiore flusso di turisti da e per Licata, oltre a quelli che abitualmente arrivano via terra; significa inserire la nostra città, il nostro territorio comunale, le sue reali bellezze e ricchezze ambientali, archeologiche, monumentali, storiche, architettoniche e culturali, in un circuito sempre più ampio, con innegabili benefici per tutta quanta l’economia cittadina oltre che degli operatori turistici in particolare”.

L’interlocuzione con l’armatore della Ustica Lines, intanto andrà avanti fino a quando non si arriverà ad una definizione dei rapporti da porre in essere per l’avvio del progetto.

You must be logged in to post a comment Login