Collegamenti, il sindaco Cambiano incontra i vertici di Ustica Lines




Uno dei modi individuato dall’Amministrazione comunale di Licata capeggiata dal Sindaco Angelo Cambiano, per lo sviluppo turistico della città, sin da subito è stato quello di dare vita a collegamenti marittimi per inserire Licata nei circuiti che toccano alcune tra le più importanti Isole sparse nel Mediterraneo, quali Lampedusa, Linosa, Pantelleria, le Isole Egadi e le Isole Eolie, Malta..

Con questo obiettivo, l’esecutivo ha sollecitato una serie di incontri con diversi armatori di Compagnie che già curano i collegamenti marittimi della Sicilia con diverse altre sponde del Mediterraneo, e grazie a questa intraprendenza nei giorni scorsi il Sindaco Angelo Cambiano ha ricevuto al Palazzo di Città, l’imprenditore Ettore Morace, armatore della Ustica Lines e Presidente della Liberty Lines.

“L’incontro – è il commento del Sindaco – è stato positivo, in quanto, dopo il ricevimento dell’ospite al Palazzo di Città, col quale già da tempo avevamo avviato una seria e concreta interlocuzione, grazie anche alla piena disponibilità del Comandante dell’Ufficio Circondariale Marittimo, Giuseppe Maggio, il dottor Morace ha avuto modo di visitare ed effettuare un sopralluogo all’interno del Porto e rendersi personalmente conto della reali capacità ricettive della nostra struttura che offre tutte le garanzie per l’avvio di un efficiente, continuo e duraturo servizio di collegamento tra Licata e le rotte interessate dalla Ustica Lines.
Riuscire ad inserirsi nelle rotte della Ustica Lines, ma anche di altre compagnie marittime, significa assicurare un maggiore flusso di turisti da e per Licata, oltre a quelli che abitualmente arrivano via terra; significa inserire la nostra città, il nostro territorio comunale, le sue reali bellezze e ricchezze ambientali, archeologiche, monumentali, storiche, architettoniche e culturali, in un circuito sempre più ampio, con innegabili benefici per tutta quanta l’economia cittadina oltre che degli operatori turistici in particolare”.

L’interlocuzione con l’armatore della Ustica Lines, intanto andrà avanti fino a quando non si arriverà ad una definizione dei rapporti da porre in essere per l’avvio del progetto.