ConfCommercio: “Licata è sommersa dalla spazzatura”




Partecipata e sentita la manifestazione organizzata da commercianti, esercenti, ristoratori e operatori del settore turistico questa mattina a Licata.

Il sit in di protesta contro il sistema di smaltimento dei rifiuti, un’emergenza che da troppo tempo attanaglia la città, capeggiato dai rappresentanti di Confcommercio, ha avuto luogo proprio davanti il palazzo del municipio ed ha coinvolto diverse categorie ed espressioni della società civile licatese.

Significativi gli interventi al microfono in una piazza gremita, al grido: “Licata è sommersa dai rifiuti”.

“Considerato che la situazione è drammatica e va avanti da troppo tempo – ha detto il presidente provinciale di Confcommercio Francesco Picarella – e fino ad oggi non è stata trovata alcuna soluzione, riteniamo che il commissario straordinario del Comune, Maria Grazia Brandara, debba presentarsi dal governatore Musumeci e rimettere il mandato. Questa è una situazione che sta gettando nella disperazione, oltre i cittadini, i titolari di attività commerciali”.

Alla manifestazione odierna hanno aderito nella qualità di organizzatori, oltre a Confcommercio,
anche Giovanni Morello Delegato Fipe di Licata, Cna Turismo, Associazione Bed and Breakfast, anche diverse centinaia di cittadini e studenti.