“Dammi il sussidio o ti ammazzo”, arrestato licatese




A Licata, i carabinieri della locale Compagnia hanno arrestato per tentata estorsione Marcello Bonelli, 43 anni, destinatario di una ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa dal Gip su richiesta del sostituto procuratore di Agrigento Alessandra Russo.

L’uomo aveva avvicinato la vittima, responsabile dell’Ufficio Servizi sociali del Comune, chiedendo insistentemente un aiuto economico. Poi, ricevuto un rifiuto per assenza dei requisiti, ha minacciato di morte il dirigente: “Mi devi dare i soldi o ti ammazzo, mi sono fatto dieci anni di carcere e se ti ammazzo me ne devo fare altri tre, tanto io non ho nulla da perdere”. E’ stato cosi’ chiesto e ottenuto d’urgenza un provvedimento restrittivo per il reato di tentata estorsione, aggravato dalla circostanza di essere stato commesso nei confronti di un dipendente comunale in servizio. L’uomo e’ stato rinchiuso nel carcere di Agrigento.