Definito l’iter per la riattivazione degli ascensori fermi presso l’ospedale di Sciacca, entro fine mese la presentazione delle offerte




E’ un investimento di quasi duecentomila euro quello che la Direzione strategica dell’Azienda sanitaria provinciale di Agrigento ha deciso di destinare per la riparazione degli impianti elevatori attualmente fermi presso il presidio ospedaliero “Giovanni Paolo II” di Sciacca. L’iter dell’intervento, già in fase avanzata, prevede in questi giorni l’individuazione degli operatori economici attraverso il portale acquisti in rete sulla piattaforma Mef-Consip. Le ditte interessate avranno tempo sino a fine mese per presentare le offerte ed immediatamente dopo si procederà all’aggiudicazione della gara. L’affidamento dei lavori straordinari di riattivazione degli ascensori non funzionanti presso l’ospedale di Sciacca è stato deliberato dalla Direzione Asp, vista l’urgenza, nelle more della definizione di un più globale servizio di manutenzione per tutti gli ascensori in uso nei vari presidi provinciali ed affianca la consueta manutenzione ordinaria già attiva presso il nosocomio saccense.

L’utenza del “Giovanni Paolo II” potrà dunque contare, a breve, sulla completa riattivazione degli impianti elevatori ospedalieri attraverso un provvedimento urgente che consente di superare annose criticità e di rendere più comoda e agevole la fruizione dei reparti.