Differenziata, Hamel: “Era importante dare una stretta ai trasgressori”




“Nessuna paura per l’ordinanza sul conferimento dei rifiuti. Opereremo “cum grano salis” rispettando i cittadini che sin dal primo giorno si sono adoperati per fare la differenziata secondo le regole e nel rispetto degli interessi generali”.

Lo ha scritto su Facebook l’assessore all’ambiente Nello Hamel rispondendo ai cittadini che hanno sollevato non pochi dubbi sulla nuova ordinanza che regola il conferimento dei rifiuti. In particolare, l’ordinanza prevede che i mastelli possano essere esposti dalle 23,00 della sera e ritirati entro le 15,00 del giorno successivo.
La mancata osservanza delle prescrizioni prevede multe salatissime.
L’intervento di Hamel ha fatto seguito alle numerose critiche che sono piovute sul social.

“Le prescrizioni sono le stesse del passato – spiega Hamel – tranne gli orari sui quali si può discutere anche in relazione alle varie zone della città, il problema è soprattutto quello di richiamare gli utenti al rispetto delle regole. Ad esempio si era detto che chi non aveva i mastelli poteva conferire con sacchetti adeguati, ma molti opportunamente hanno interpretato come se tutti potessero conferire con i sacchetti ed hanno lasciato i mastelli a casa perchè trovavano più comodo usare i sacchetti che eliminavano il disagio del ritiro del mastello vuoto, tutto ciò non considerando i problemi che crea la proliferazione dei sacchetti e la quasi impossibilità di controllare il rifiuto”.

“Abbiamo poi notato – ha proseguito Hamel – che la qualità dell’indifferenziato (secco residuo) si è molto deteriorata perché alcuni utenti aspettano il giovedì per liberarsi di qualsiasi tipo di rifiuto creando un considerevole aumento dei costi di discarica.
Abbiamo notato che diversi utenti lasciano i mastelli vuoti anche per diversi giorni sulla strada pubblica, abbiamo notato che tanti utenti non conferiscono l’umido nel mastello con sacchetti biodegradabili e molti conferiscono il cartone nei sacchetti di plastica (questo provoca danni gravissimi nel riciclaggio e costi aggiuntivi per centinaia di migliaia di euro). Tutto questo non va bene, quindi era indispensabile dare una stretta che riportasse i trasgressori (e non la maggioranza virtuosa) a stare più attenti e collaborare meglio. Tutto sarà fatto con la saggezza del buon padre di famiglia, con i preventivi avvisi, diffide ed informazioni, siamo certi che alla fine tutti comprenderanno che stare più attenti è utile a se stessi ed alla comunità in generale”.

Intanto da oggi riapre l’isola ecologica di piazzale la Malfa si potrà conferire la frazione secca (plastica, cartone, vetro, cattine, carta) sfalci di potatura, pannolini, piccoli elettrodomestici (raee) non umido nè indifferenziato, nè ingombranti.
In settimana inizierà la sistemazione del marciapiede, della pista ciclabile delle Dune con potatura rami pendenti, scerbamento e pulizia. Per tutta la settimana continua lo scerbamento a Fontanelle e zona a valle di via Manzoni, inoltre si completerà lo scerbamento dell’anello Via Acrone, Via Dinoloco, via Esseneto, via Concerie (prosecuzione vie Acrone).
Continuerà alche lo scerbamento e pulizia al Villaggio Mosè.
Entro Martedì sarà spostata l’area di trasferimento del campetto di Fontanelle, riprende, privilegiando Monserrato il servizio di raccolta delle mini discariche con due furgoni pomeridiani con equipaggio, verrà fatto l’intervento straordinario di bonifica di Via degli Imperatori, con molta probabilità verrà rimosso l’amianto di via dei fiumi per poi poter effettuare la bonifica dei rifiuti. Seguirò i lavori via telefono, spero tutto proceda secondo calendario.