Doppio fronte sardo – emiliano per Project Team nel week end




Nuovamente impegnata su due fronti in contemporanea la Scuderia Project Team si prepara a vivere un altro intenso week end. Il sodalizio coordinato da Luigi Bruccoleri, sbarca sull’Isola dei Quattro Mori per il quinto e penultimo round del Campionato Italiano Rally Terra al fianco dei toscani Daniele Pellegrineschi ed Alessandro Tondini che sulla Citroen DS 3 puntano a risalire la corrente dopo il pieno di punti ottenuto al recente “Nido dell’Aquila” dello scorso 10 settembre sulla energica vettura francese a trazione anteriore. 

Sempre al 10 settembre risale il successo degli esperti emiliani Marco Belli ed Andrea Albertini in gruppo R4 al Rally Alto Appennino Bolognese, adesso il forte equipaggio torna in campo al 38° Rally Appenino Reggiano sugli asfalti intorno a Reggio Emilia per puntare non solo alla categoria, ma anche alle parti alte della classifica. Il pilota di casa ha un particolare feeling con le auto  a trazione integrale ed in particolare con le giapponesi dei tre diamanti, pertanto riuscirà ad esprimersi al meglio.

 La scuderia agrigentina impegnata con Pellegrineschi – Tondini su Citroen DS3 nel Campionato Italiano Rally Terra al “Costa Smeralda” mentre al Rally Appennino Reggiano tornano in campo Belli – Albertini su Mitsubishi EVO X

Il Rally Costa Smeralda entrerà nel vivo oggi, venerdì 29 settembre con lo shakedown, i test con le auto da gara, alle 17.45 dal centro di Arzachena, in Piazza Risorgimento si svolgerà la Cerimonia di partenza e subito dopo i primi 5 crono della gara sarda su terra. Sabato 30 settembre altre sei prove speciali completeranno la competizione tricolore, con arrivo alle 17.25, sempre ad Arzachena, dopo 378,72 Km di gara, di cui 100,85 suddivisi sulle 11 prove speciali.

Scatterà alle 18.01 di sabato 30 settembre da Reggio Emilia il Rally Appennino Reggiano ed alle 19 si disputerà il primo degli otto crono in programma, la nota prova “Matilde di Canossa” da 10,50 Km. Domenica 1 ottobre altre sette prove speciali e traguardo a San Polo D’Enza in Via 24 maggio alle 17.15, dopo 79,90 Km di prove sui 301,65 dell’intero percorso di gara.

-“Gli impegni su più fronti sono per noi ormai una consuetudine – spiega Luigi Bruccoleri – certamente implicano un notevole impiego di energie, ma allo stesso tempo son motivanti e soprattutto costruttivi. I nostri portacolori poi, sanno sempre ripagarci con belle soddisfazioni”-.