Favara, maltrattamenti in famiglia e rapina: arrestato Alessandro Caramanno




I Carabinieri della Tenenza di Favara hanno tratto in arresto Alessandro Caramanno, per maltrattamenti contro i familiari e rapina.

Intorno alle 22:00 la pattuglia è intervenuta in via delle Fonti dove ha trovato la sig. C.R. che lamentava di aver subito un’aggressione da parte del figlio. L’ambulanza del 118 immediatamente chiamata dai militari e giunta prontamente sul posto ha trasportato la signora presso il locale ospedale, mentre i carabinieri si sono messi subito alle ricerche del Caramanno.

Il soggetto, un uomo già conosciuto alle forze dell’ordine, è stato rintracciato subito dopo e portato in caserma per accertamenti. Secondo le ricostruzioni, avvalorate anche dalle dichiarazioni fatta dalla madre stessa, che ancora sulla barella in attesa delle medicazioni è stata sentita a verbale, l’aggressione sarebbe scaturita per la pretesa dell’uomo di voler ricevere dalla madre del denaro.
Al rifiuto l’uomo si sarebbe scagliato contro di lei con calci e pugni per poi fuggire poco dopo con il portafoglio della donna.

Carammano già in passato era stato denunciato più volte per analoghi fatti nei confronti della madre, e nel 2009 era stato anche arrestato, da militari della Tenenza di Favara, per maltrattamenti nei confronti della madre. Neanche la condanna avvenuta nel 2012 era servita per far desistere l’uomo da tali comportamenti, ed infatti negli ultimi mesi del 2016, fra ottobre e novembre, i militari sono dovuti intervenire più volte, su richiesta della madre, in seguito a fatti simili. Alessandro Caramanno è stato tradotto presso la casa circondariale di Agrigento a disposizione dell’A.G.