Favara, pena definitiva per Salvatore Crapa




Nella tarda mattinata di ieri i Carabinieri della Tenenza di Favara hanno arrestato  Salvatore Crapa, 59 enne di Favara, già noto alle Forze di Polizia, in esecuzione all’ordinanza di carcerazione emessa dal Tribunale di Sorveglianza di Palermo. L’uomo deve scontare una pena di 11 mesi di reclusione in quanto ritenuto colpevole del reato di detenzione e porto illegale di armi e munizioni.

Lo stesso era stato arrestato in flagranza di reato il 01 dicembre 2012, quando era ospite dell’Istituto religioso “Boccone del Povero” di Favara. In quella notte una pattuglia fu chiamata presso la struttura proprio perché dalla stanza di Crapa vennero uditi strani rumori che facevano pensare a colpi d’arma da fuoco. Con la massima cautela i militari convinsero l’uomo ad aprire la porta della propria stanza dove, a seguito della perquisizione, furono trovati una confezione di cartucce cal. 9×21, una pistola Mauser P38, ed un bossolo del medesimo calibro.

L’arrestato, dopo le formalità di rito, è stato accompagnato in una comunità di Favara in regime di arresti domiciliari