Favara. Vince Giovanni Mossuto e la sua strategia.




 

consigliocomunale_favaraIl Consiglio comunale alla sua terza votazione ha nominato difensore civico l’avvocato Mariella Castronovo, “sponsorizzata” dall’Mpa. Oltre al Movimento per l’autonomia ai 17 voti si è arrivati con il sostegno di una parte di Forza Italia, Udc e il Centrosinistra.

Ma il vero vincitore, ancora una volta, è Giovanni Mossuto, consigliere del Pd, capace di cavalcare la tigre delle polemiche all’interno del Centrodestra.

E Mossuto, nel suo intervento dopo la votazione, ha offerto il meglio della sua oratoria richiamando e tirando per la giacca l’interesse per la città che tutto giustifica, persino strane e “saltuarie” alleanze. Non ha fatto mancare la tirata d’orecchie all’amministrazione comunale, che deve attivarsi a dare il via ai lavori pubblici per ridare vigore all’occupazione e all’economia locale. In pratica, ha avuto parole per tutti. Chi non ha parole è la gente che assiste e non distingue la maggioranza dall’opposizione.

Ovviamente il Centrodestra si è spaccato da solo per implosione, Mossuto è bravo ad alimentare le polemiche e tenerlo frantumato. L’invocato interesse per la città e la scusa buona per fare contenti tutti. Intanto, si sta scavando la fossa alla litigiosa Forza Italia e si allontana la possibilità della nascita del Pdl.

Un fatto questo che porta acqua ai mulini dell’Mpa e dell’Udc, mentre non farebbe gli interessi di Alleanza Nazionale che è sempre stato un partito politico unito al collante di una ideologia e aspetta il concretizzarsi di un locale Pdl. Ad ogni modo, alle prossime elezioni si potrebbe pensare ad un cartello che non terrebbe conto del Centrodestra e del Centrosinistra, ché non serve. Appare concreto e più credibile un cartello magari denominato “Uniti per l’interesse di Favara” e un altro “Siamo contro gli interessi di Favara”, senza riferimenti ai partiti e alle ideologie che non servono tra gli amici.