Iniziati a Naro i lavori di completamento di 16 alloggi popolari




Calogero Cremona, sindaco di Naro

Sono stati consegnati alla ditta aggiudicataria ed hanno già avuto inizio i lavori di recupero e razionalizzazione dei 16 alloggi popolari nella zona del P.E.E.P. (Piano dell’Edilizia Economica e Popolare) a valle della Strada Statale 576.

Si tratta di lavori necessari per il completamento di questi alloggi che sono stati costruiti 12 anni fa, senza però essere stati dotati – a causa dell’esaurimento somme finanziate- dell’impiantistica, delle porte interne e delle rifiniture interne ed esterne.

Attualmente, gli alloggi, suddivisi in due palazzine, risultano in stato di abbandono e degrado e non possono essere assegnati.

Gli interventi da effettuare riguardano il ripristino delle parti incomplete o danneggiate, l’adeguamento sismico dei pilastri ai piani seminterrati e l’introduzione dei pannelli fotovoltaici sul tetto.

In dettaglio, i lavori interni riguardano la collocazione delle porte interne, delle lastre di vetro, della ringhiera della scala e degli apparecchi sanitari; la pavimentazione della scala; la pitturazione e la verniciatura; l’ impianto elettrico e l’adeguamento sismico.

I lavori esterni concernono il muro di sostegno, la strada di accesso limitatamente al sottofondo stradale, l’allaccio rete idrica, alla rete fognante e alla rete del metano, l’ impianto fotovoltaico e la piantumazione di specie erboree autoctone.

In pratica, per rendere agibili ed assegnabili gli alloggi, verranno spesi più di 300 mila euro, come già finanziati dall’Assessorato regionale per le Infrastrutture.