Intitolata a Jean-Marc Bodart sala della pinacoteca comunale




Momento particolarmente toccante, questa mattina, al Collegio dei Padri Filippini, per l’intitolazione della sala mostre del secondo piano, al marciatore belga Jean-Marc Bodart. Presente una delegazione di familiari e amici, tra cui la sorella, i due figli e la nipote di Jean Marc, nonchè alcuni componenti del gruppo folcloristico “Entre-Sambre-et-Meuse” (presenti ad Agrigento la sera dell’8 marzo scorso quando il loro compagno, colto da malore, si accasciò al suolo), la figura del marciatore è stata ricordata attraverso la proiezione di un video.

Il sindaco Lillo Firetto, presente con l’assessore Nello Hamel, nel ringraziare la delegazione arrivata appositamente dalla cittadina di Florennes in Belgio,località d’origine del marciatore, ha ricordato come la figura di Jean Marc sia ancora viva nel cuore di tanta gente della città dei templi. All’incontro era presente il direttore del Parco Archeologico e Paesaggistico Valle dei templi, Giuseppe Parello,che organizzò l’ultima edizione del “Mandorlo in fiore”.