La differenziata si farà col Wireless: braccialetti elettronici per gli operatori ecologici di Porto Empedocle e Realmonte




Dalla prossima settimana, al polso degli operatori ecologici che si occupano della raccolta differenziata a Porto Empedocle e Realmonte, compariranno i “Waste monitoring system”,  braccialetti elettronici per il monitoraggio dei rifiuti attraverso un sistema Wireless.

Dai primi giorni di marzo, nei due comuni che compongono l’Aro Vigata – Scala dei Turchi, la raccolta differenziata si avvarrà di un nuovo sistema di mappatura dei rifiuti per tracciare la differenziata in modo quotidiano e in maniera quanto più dettagliata possibile.

Le imprese Iseda, Ecoin e Icos, stanno infatti testando, proprio in questi giorni, i nuovi braccialetti elettronici che aiuteranno gli operatori ecologici a mappare i singoli contenitori dei rifiuti sia a Realmonte che a Porto Empedocle. In sostanza, l’apparecchio sarà avvicinato al microchip del contenitore dove al momento della consegna, erano stati inseriti i dati identificativi del cittadino/utente. Una volta raccolti i dati, questi saranno trasmessi via internet al server dell’Aro che creerà una vera e propria mappa delle letture fatte ogni giorno, quartiere per quartiere differenziandole per tipologia di rifiuti.

“In questo modo – spiega l’amministratore delegato di Iseda Giancarlo Alongi – saremo ben presto nelle condizioni di realizzare delle statistiche attendibili sulle nostre utenze anche in riferimento ai comportamenti dei cittadini in modo da riuscire ad ottimizzare il servizio anche rispetto a quelle che sono le abitudini degli utenti stessi”.