Licata, omicidio Marzullo: arrestato un 19enne




In data odierna, personale della Polizia di Stato e della Compagnia CC. di Licata, su disposizione del PM dott. Carlo Cinque della Procura della Repubblica di Agrigento, ha posto in stato di fermo Giuseppe Volpe , 19 anni, in quanto raggiunto da gravi indizi di colpevolezza in ordine all’omicidio di  Giacinto Marzullo, agricoltore, di anni 52, raggiunto da numerosi colpi di una pistola automatica cal. 9 nella disponibilità del presunto assassino.

Alla base dell’omicidio, secondo la ricostruzione operata dalla polizia giudiziaria, ci sarebbero forti e risalenti contrasti di natura familiare fra la vittima e il Volpe, legati, peraltro, da rapporti di parentela.Il ritrovamento dell’arma del delitto, le dichiarazioni dei testi escussi e le spontanee dichiarazioni rese dal presunto assassino sono al vaglio degli inquirenti unitamente agli accertamenti tecnici già disposti sul cadavere, sull’arma del delitto, sui reperti balistici, sui vestiti e sull’ autovettura del Volpe.

Sulla convalida del fermo, disposto anche per i reati di porto illegale di arma da fuoco, così come per il disposto arresto in flagranza di reato per coltivazione di marijuana, si pronunziera’ il Gip di Agrigento.