LIcata, provoca incidente e aggredisce i carabinieri: arrestato




I Carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di Licata, nel corso di un servizio di controllo del territorio, hanno arrestato in flagranza di reato G. C., classe 1980, poiché resosi responsabile dei reati di “Resistenza e minaccia a pubblico ufficiale.

In particolare i Militari dell’Arma, nel corso di un servizio di pattuglia intervenivano in via Giarretta, nei pressi dell’Ufficio del Giudice di Pace di Licata, ove il 37enne licatese, alla guida della proprio motocarro “Piaggio Ape”, sprovvisto di patente di guida perché mai conseguita, aveva provocato un sinistro con altri veicoli in sosta, travolgendo in particolare una signora, che si accingeva ad uscire dalla propria autovettura, regolarmente in sosta.

Nell’occorso il soggetto veniva accompagnato dai Carabinieri presso il pronto soccorso del locale ospedale civile “S.G. d’Altopasso”, al fine di essere sottoposto ad esami tossicologici ed alcolemici, ove lo stesso si rifiutava, andando in escandescenza.

Successivamente, il 37enne proferiva minacce per poi scagliarsi contro i Carabinieri, venendo prontamente bloccato.
L’arrestato, espletate le formalità di rito, veniva associato presso la propria abitazione, in regime di arresti domiciliari, su disposizione dall’Autorità Giudiziaria.