Morbillo, agrigentino l’uomo morto a Catania




Un uomo originario della provincia di Agrigento, è morto a Catania in seguito alle complicazioni sorte dopo essere stato colpito dal morbillo.

L’uomo, 42 anni, non era vaccinato contro il morbillo ed era affetto da Aids e allo stadio terminale. 

La morte si è verificata al “Ferrarotto” di Catania.  “E’ un classico caso di malattia prevedibile, che colpisce un soggetto fragile – ha spiegato Giuseppe Giammanco, manager dell’Asp etnea -: proprio il cluster che più di altri beneficerebbe della vaccinazione, semplicemente seguendo protocolli da tempo validati, basati su forti evidenze scientifiche”.

Tuttavia, quello della diffusione del morbillo, nonostante l’incidenza evidente, per il dirigente del servizio epidemiologia “e’ sottostimato”, perchè quelli che emergono sono spesso solo i casi che necessitano di assistenza ospedaliera e ambulatoriale. I casi sarebbero in realtà almeno un migliaio, seppure di diversa intensità.