Nanetta Corridora: “Il sabato del podista”




Il sabato sera per molti é sinonimo di divertimento, svago, cena fuori, aperitivo, discoteca.

Tutti tranne che per lui, il podista!

Il podista la domenica mattina ha sempre una gara: gara lunga, gara corta, in pista, su strada, cross, staffetta…..non importa la tipologia ma il podista la domenica mattina deve sempre alzarsi presto perché ha la gara.

Questo si ripercuote ovviamente sull’organizzazione del sabato.

È qui la storia si complica perché dobbiamo distinguere tra il podista single e quello con famiglia, bambini e cani compresi.

Il podista single il sabato mattina fa un piccolo allenamento di rifinitura poi doccia e un giro al supermercato per comprare cibi buoni e salutari da consumare con parsimonia .

Quindi si connette sui social per capire come trascorreranno il sabato i suoi amici e, provando un po’ di invidia, si rende conto che si sono già organizzati perché c’è quel locale appena aperto da provare.

Il podista single chiama la sua “bella ” di turno e le dà appuntamento per la domenica sera promettendo fuochi e fiamme perché dopo la gara ….  rende meglio ( vedi puntata precedente).

Il podista con prole, moglie e cane al seguito ha una vita un po’ più complicata: il sabato deve dividersi tra supermercato, catechismo dei figli e solita, immancabile , festa di compleanno del compagnetto di uno dei figli.

Il podista ” con carico familiare” a cui tocca accompagnare il bambino alla festa di compleanno deve resistere per non tuffarsi nelle ciotole di patatine, noccioline, salatini e cioccolatini che non mancano mai  ad ogni festa.

Lui non può mangiare schifezze! 

A cena l’aspettano riso bollito, salmone al vapore e 40 gr di pane, lui domani deve correre e deve mangiare bene, non poco ma non troppo ma comunque bene, cotture semplici che non lo appesantiscano.

Con gli altri genitori, che intanto mangiamo di tutto ( ma il rinfresco non era per i bambini?) organizza una birra per la domenica sera….dai dai che domenica recuperiamo.

È così che i podisti, sia single che no, tornano mestamente a casa il sabato sera con l’ amara consapevolezza che il resto del mondo sta vivendo.

Si rifarà , il podista….la domenica sera, dopo la gara , la doccia e la meritata pennichella.

Ma ha fatto male i suoi conti!

Perché tra partite di calcio, lauti pranzi e stanchezza accumulata la sera prima , non troverà nessuno disposto a fargli compagnia durante quello che lui vorrebbe fosse il suo sabato .

Manderà messaggi, segnali di fumo, inviti ad eventi su Facebook , ma sarà tutto inutile…non lo ” cagherá” nessuno.

Ne vale la pena? 

Mah!

Buone corse