“Non rubò energia elettrica”, assolto empedoclino




Il Tribunale di Agrigento, accogliendo le tesi difensive degli avvocati Chiara Guarneri e Luigi Troja, ha assolto con ampia formula liberatoria, perché il fatto non sussiste Salvatore Grilletto, 60 anni di Porto Empedocle.

L’uomo era accusato di furto aggravato per aver manomesso il contatore Enel e sottratto energia elettrica al gestore per quattro anni.
Gli avvocati Troja e Guarneri, invece hanno dimostrato che benché il contatore presentasse delle anomalie tecniche, le stesse potevano essere attribuite anche ad altre cause, quali ad esempio un fulmine o un guasto del misuratore.

Il pubblico ministero aveva richiesto una pena di mesi sei di reclusione, mentre il Giudice Dott. Giancarlo Caruso ha assolto l’uomo , ritenendo  non raggiunta la prova della manomissione ai fini della sottrazione di energia elettrica.