Omicidio Miceli, iniziato il processo a Gaetano Sciortino




Si è aperto, dinanzi la Corte di Assise di Agrigento oresieduta da Luisa Turco, il processo a carico di Gaetano Sciortino, 53 anni di Cattolica Eraclea, imputato dell’omicidio di Giuseppe Miceli, il marmista 67enne assassinato nel proprio laboratorio il 6 dicembre 2015.

L’imputato è assistito dagli avvocati Santo Lucia e Giovanna Morello. I familiari della vittima si sono costituiti parte civile e sono difesi dall’avvocato Di Caro.

Secondo l’accusa Gaetano Sciortino avrebbe agito per motivi mai chiariti. A lui si  giunti dopo diversi mesi di indagini e dopo l’attento esame di alcune telecamere a circuito chiuso installate nella zona in cui insisteva il laboratorio di Miceli.

Il processo proseguirà il 6 luglio.