Percolato sparso nei terreni limitrofi, sequestrata discarica




I Militari della Guardia Costiera di Porto Empedocle, coordinati dalla Procura della Repubblica di Agrigento, hanno posto sotto sequestro alcune cisterne e pozzi all’interno della discarica dismessa di contrada Fauma Mintina, riconducibili alla ditta Iseda.
Il provvedimento di sequestro è stato convalidato dal GIP Francesco Provenzano.

Secondo quanto avrebbero accertato gli inquirenti il percolato si sarebbe sparso nei terreni limitrofi la discarica tanto da indurre i rispettivi proprietari a sporgere denuncia.
I legali della ditta hanno annunciato che ricorreranno avverso il provvedimento di sequestro.