Porto Empedocle, lavoratori senza stipendio da due mesi: continua lo stato di agitazione




Continuano a protestare i lavoratori del Comune di Porto Empedocle. Resta confermato  lo stato di agitazione e le iniziative per denunciare l’ormai cronico ritardo del pagamento degli stipendi dei Dipendenti comunali.

Nonostante i timidi segnali positivi percepiti, dai lavoratori, dopo il pagamento di una delle due mensilità arretrate, non tende a placarsi il malumore che serpeggia tra di essi provocato dalla persistente incertezza del pagamento delle retribuzioni mensili.

Stamane i dipendenti comunali, per due ore, si sono ritrovati in via Roma nel piazzale antistante il Palazzo Comunale per partecipare ad una Assemblea Sit-in, per ribadire all’Amministrazione Comunale l’urgente adozione di una Delibera di impignorabilità delle somme destinate al pagamento degli stipendi, e rivendicare la regolare erogazione degli stessi entro e non oltre giorno ventisette di ogni mese, così come previsto dal contratto collettivo nazione vigente