“Preludio all’estate” in versi alla Farm Cultural Park di Favara




Interessante iniziativa della casa editrice Medinova che nell’ambito del progetto “Libri, musica e cultura” domani, mercoledì 21 agosto, alle ore 19.00, presenterà una serata sul tema “Puìsia – Preludio all’estate”. L’evento avrà luogo tra le suggestive architetture della Farm Cultural Park di Favara, incantevole location dove notoriamente l’arte come esperienza e la vita come testimonianza si incontrano e si intrecciano.

I lavori saranno coordinati da Daniela Spalanca con letture di Simona Frenna e interventi musicali di Santino Capodici. All’incontro prenderanno parte l’editore della Medinova Antonio Liotta e i poeti e/o scrittori Enzo Argento, Liliana Arrigo, Margherita Biondo, Rino Garraffo, Salvatore Indelicato, Alfonso Lentini, Giuseppe Nicotra, Lillo Nicotra, Atonio Patti, Vincenzo Patti, Francesco Setticasi.

Un ricco happening che si snoderà tra esperienze artistiche performative con stili differenti relativi sia alla poesia in lingua che in vernacolo. Un’insieme di versi dal carattere assolutamente personale tra idealismo, naturalismo e impegno sociale. I poeti in questione leggeranno, infatti, brani che sono alla base della ricerca privata e dell’esperienza personale per ricordare sempre il valore impareggiabile della poesia in ogni sua forma come veicolo di crescita, di sviluppo individuale e sociale. L’arte performativa, così concepita, rappresenterà un mezzo per la conoscenza di sé e la relazione con l’altro che andrà al di là della manifestazione delle singole creatività generando un insieme di sensazioni dove non ci saranno modelli, ma ognuno sarà modello di se stesso e le identità di ogni persona entreranno in rapporto con il pubblico attraverso una realtà narrante. Una serata tutta all’insegna dell’emozione poetica tendente a sottolineare la valenza e l’importanza della cultura in versi anche attraverso le letture delle più significative composizioni di autori quali Franco Fortini, Pier Paolo Pasolini, San Francesco D’Assisi e Allen Ginsberg che con la sua poesia “Urlo” ha fatto sognare intere generazioni vivendo per sempre nelle pagine dei capolavori assoluti.