Premi dell’Anno Ussi, riconoscimento a Santino Lo Presti




È andato al capitano della squadra azzurra campione del mondo di calcio a 5 Fisdir C21 Carmelo Messina il premio intitolato a “Candido Cannavò” per l’impresa compiuta nel 2017. A consegnare la targa a Messina sono stati il sindaco di Piedimonte Etneo Ignazio Puglisi e il presidente dell’Ussi Sicilia Roberto Gueli. Carmelo Messina, 30 anni il prossimo 7 aprile, ha vinto la Coppa del Mondo a Viseu in Portogallo ed è fra gli atleti di punta della Federazione italiana sport paralimpici degli intellettivo relazionali. Fra gli altri premiati Gigi Chiavaro e Marco Biagianti, rispettivamente ex e attuale capitano della squadra di calcio del Catania, il maestro di scherma e allenatore di Rossella Fiamingo Giovanni Sperlinga. E ancora l’arbitro della Can d B Luigi Pillitteri, il presidente del comitato regionale siciliano della Federcalcio Santino Lo Presti e il presidente della Sicula Leonzio Giuseppe Leonardi.

“Si rinnova anche quest’anno la festa dello sport siciliano – ha detto il presidente dell’Ussi Sicilia Roberto Gueli – un appuntamento importante in cui si tirano le somme della stagione agonistica passata e si assegnano i giusti riconoscimenti ai protagonisti delle migliori imprese sportive siciliane. Anche quest’anno il livello delle prestazioni è stato altissimo e lo testimonia anche il prestigio dei nomi degli sportivi che hanno ricevuto i premi dell’Anno”.
Particolarmente sentito il momento in cui è stato ricordato Filippo Pinizzotto, vicepresidente dell’Ussi Sicilia recentemente scomparso e al quale è stata dedicata una targa ricordo, consegnata alla famiglia, per l’altissimo impegno professionale profuso negli anni della sua militanza all’Ussi.

La cerimonia di consegna dei premi, giunta alla cinquantottesima edizione, si è tenuta al Museo della musica a Piedimonte Etneo e ha visto sfilare gli atleti siciliani che si sono distinti nel corso del 2017 secondo le segnalazioni dei giornalisti che hanno assistito e raccontato le loro gesta. A presentare la cerimonia di consegna sono stati i giornalisti Giacomo Cagnes e Stefania Sberna, con la partecipazione del cabarettista Gino Astorina. Premiati anche alcuni giornalisti: in particolare Flavio Guzzone, per essere stato un pioniere della pallamano; Marco Russo, padrone di casa nello studio Fox per la notte del Super Bowl in occasione della finalissima fra Philadelphia Eagles e New England Patriots; Giorgio Caruso, addetto stampa della Federazione italiana scherma.

La consegna dei premi è arrivata al termine di una giornata dedicata allo sport che si è aperta alla palestra comunale di Piedimonte Etneo con l’incontro fra sportivi e studenti in occasione della premiazione per i vincitori del concorso per le scuole “Lo sport piedimontese si racconta”. A parlare delle proprie esperienze e consegnare i premi agli studenti sono stati il pallavolista Mauricio Zanette della Messaggerie Bacco Catania e l’allenatore della squadra di calcio del Troina Peppe Pagana.