Protezione Civile a Lampedusa per la commemorazione delle vittime del naufragio del 3 ottobre 2013




Il Dipartimento Regionale della Protezione Civile e l’Ufficio Provinciale di Protezione Civile del Libero Consorzio di Agrigento saranno presenti da domani e sino al 3 ottobre a Lampedusa in occasione del quarto anniversario del naufragio che costò la vita, nelle acque antistanti all’isola dei Conigli, a 366 migranti. Un evento che vedrà l’isola impegnata per quattro giorni con vari eventi su temi di immigrazione, integrazione, diritti dei rifugiati e dei richiedenti asilo politico, con la partecipazione del Presidente del Senato Pietro Grasso e del Ministro dell’Istruzione Valeria Fedeli, insieme a numerosi studenti italiani e stranieri, sino al clou del 3 ottobre con il concerto di Claudio Baglioni con la banda della Polizia di Stato.

Nonostante le notevoli difficoltà finanziarie in cui versa il Libero Consorzio, il Commissario Straordinario dr. Giuseppe Marino, su richiesta del Sindaco di Lampedusa, ha autorizzato la presenza dei funzionari dell’Ufficio di Protezione Civile che insieme a 35 volontari di alcune Associazioni attueranno il piano di intervento di protezione civile redatto dal Comune di Lampedusa.

Il Libero Consorzio metterà a disposizione 200 metri lineari di transenne, 2 torri faro, 1 gruppo elettrogeno, un’ambulanza di tipo A, un modulo antincendio e un mezzo a trazione integrale.
Le Associazioni di Volontariato attivate dal Libero Consorzio per questa occasione sono: AEOP Porto Empedocle, GISE Agrigento, Giubbe d’Italia Santa Elisabetta, AICS Agrigento e Croce Rossa Agrigento.

Continua dunque, nonostante il difficile momento, l’impegno dell’Ente nelle attività di protezione civile, finalizzate a garantire l’attuazione dei vari piani di sicurezza in tutte le manifestazioni in cui è prevista una forte affluenza di pubblico