Racalmuto: partono i lavori di riqualificazione del Parco “Filippo Villa”




Partiranno a brave i lavori per la riqualificazione del parco Filippo Villa. L’amministrazione Messana ha investito una parte dei fondi Anas per l’abbattimento dei muri esterni e la separazione della piscina all’aperto. Le ringhiere e i cancelli saranno spostati all’interno, all’altezza della piscina, e dalla via Filippo Villa e dalla Via Garibaldi l’accesso al Parco sara dato da lunghi e larghi gradini, che funzioneranno anche come panchine .
 
“Si creerà un’area aperta, a vista, che darà prospettiva e respiro ad uno dei tratti maggiormente frequentati del nostro corso. – dichiara il sindaco di Racalmuto Emilio Messana – Vede la luce un altro dei progetti finanziati con i fondi Anas e approntati da questa amministrazione quando assessore era l’ing.Paolo Alessi. Segue quelli della piazza Barona, del Viale della Vittoria, dello stadio Mantia, della strada e della fontana del Raffo, dell’atrio del Castello, dell’illuminazione nella zona industriale, dell’aggiudicazione dei lavori per la riqualificazione della “piazzetta” Crispi e della strada antistante il Teatro e il Municipio, Tanti investimenti che stanno migliorando il volto della nostra città”
L’ex campo sportivo Filippo Villa è stato interessato da numerosi interventi, che lo hanno di fatto sottratto alla comunità per oltre un decennio. A metà degli anni Novanta venne realizzato un campo polivalente con le gradinate e un parco antistante con giochi per bambini e una grande fontana al centro e piccoli e stretti viali. Al posto del campo venne poi realizzata la piscina, mai entrata in funzione. La Commissione straordinaria ottenne un finanziamento Pon sicurezza per metterla in esercizio, che rischiava di perdersi e che venne appaltato dalla giunta Messana
Completata la certificazione degli impianti, realizzati in tempi diversi in seguito ai due distinti appalti, la piscina potrà entrare in funzione.
 
“Durante la programmazione dei fondi Anas – ricorda il consigliere Salvatore Maniglia – abbiamo sostenuto la scelta di abbattere i muri esterni, per ragioni estetiche e funzionali, quei muri isolavano il parco dal contesto urbano. La soluzione progettuale adottata lo aprirà alla vista, senza soluzione di continuità, come una grande piazza.”
 
Il sindaco Emilio Messana, insieme all’impresa appaltatrice, all’assessore Salvatore Petruzzella, al consigliere Giuseppe Guagliano hanno fatto un sopralluogo, nel corso dell quale hanno richiesto al Responsabile del procedimento geom. Dino Falcoabramo, che li accompagnava per illustrare e verificare i dettagli progettuali, di quantificare i lavori necessari per togliere dal parco Filippo Villa la fontana centrale e rendere pianeggiante tutta l’area antistante alla piscina, mantenendo gli alberi esistenti. Una parte dei ribassi d’asta dei fondi Anas serviranno così a creare una grande piazza, con annessa area attrezzata per i più piccoli, all’interno del parco Filippo Villa. Sarà un nuovo punto d’incontro, dove potranno organizzarsi eventi, giochi o semplicemente farsi una passeggiata.