“Recycled Art”: in mostra le opere di Alfredo Bordenca




Sabato 30 giugno, alle ore 19.30, in Via Pirandello n.46, verrà inaugurata un’interessante mostra del Maestro Alfredo Bordenca sul tema “Recycled Art”, comprendente diverse creazioni realizzate prediligendo l’utilizzo di materiale di recupero.

Si tratta di una serie di opere in cui l’esperienza dell’artista traspare dall’interno della sua stessa arte nella quale è possibile rilevare la presenza degli ingredienti essenziali per un’autentica espressione della vita anche attraverso l’uso di oggetti riciclati. Saranno esposte piccole opere di grande attualità che esprimono l’idea, il desiderio e il bisogno da parte dell’autore di produrre arte rigenerando ciò che già esiste, lungi dalla logica dell’usa-e-getta praticata senza attenzione dalla cultura consumistica.

Per un artista utilizzare un reperto che ha i segni dell’uso significa evidenziare lo stratificarsi dell’esperienza quale segno del tempo, della vita che scorre, della transitorietà. Le produzioni di Bordenca percorrono un autentico viaggio lungo il processo di creazione delle opere dove molte situazioni si evolvono e cambiano assurgendo ad atto poetico. Una trama dunque lirica in cui la sottrazione allo scarto definitivo prolunga la vita di ciò che pareva avere concluso il proprio ciclo vitale ed economico. Ad un’attenta osservazione i rifiuti, infatti, sembrano acquistare nuovo senso e rivelare, inoltre, inedite possibilità di riutilizzo. Ogni vecchio oggetto, pure il più ordinario, conserva le tracce (più o meno visibili) del passato e porta trascritti i pensieri, le emozioni, i desideri e la vita di chi lo ha posseduto. L’arte di sapere trasformare in capolavori gli oggetti finiti nel dimenticatoio o destinati a finire nella pattumiera di casa, per l’artista diventa un gesto naturale per appropriarsi di una storia e immettere nell’opera un senso di identità personale. Il riciclo assume così valenza metaforica: il senso di perdita, di abbandono, poi di rinascita e rigenerazione, è un ciclo che questi lavori ci invitano a riscoprire. Attraverso i suoi metodi non convenzionali, Alfredo Bordenca riesce a lasciarsi andare creando emozioni nonché a stupire l’osservatore anche con opere d’arte non sempre complicate che dimostrano come anche la via della semplicità possa premiare.