Sciacca, maxi sequestro a pluripregiudicato: beni intestati ad un prestanome




I militari della compagnia Guardia di Finanza di Sciacca coordinati dalla locale Procura della Repubblica, hanno eseguito due provvedimenti emessi dal giudice per le indagini preliminari del tribunale di Sciacca con i quali e’ stato disposto il sequestro preventivo di uno yacht di oltre 21 metri e di una villa sita a Sciacca, contrada Molara (per il valore complessivo di circa 300.000,00 euro) di proprieta’ di un pluripregiudicato saccense deferito alla locale procura per il reato di trasferimento fraudolento di valori.

Quest’ultimo, piu’ volte condannato in via definitiva per truffa, estorsione, appropriazione indebita, ricettazione e minaccia, allo scopo di sottrarsi all’applicazione delle misure di prevenzione patrimoniali si era avvalso di un prestanome a cui aveva intestato i beni il cui acquisto per lui sarebbe stato impossibile da giustificare con le risorse reddituali e patrimoniali ufficialmente dichiarate.

Il provvedimento di sequestro eseguito oggi rappresenta, percio’, il risultato di accertamenti condotti sotto la direzione della procura di Sciacca con la precisione e l’accuratezza indispensabile a conferire efficacia all’azione di contrasto cosiddetto “economico” alla criminalita’, sia comune che organizzata.