Serie C, il girone dell’Akragas a 18 squadre




Il Consiglio Direttivo di Lega, preso atto delle società ammesse dal Consiglio Federale, ha provveduto alla composizione dei gironi del Campionato Serie C per la Stagione Sportiva 2017/2018. Nel comunicato della Lega Pro trovano così conferma le indiscrezioni rilanciate nelle scorse ore.

Il Girone C sarà composto da 18 squadre e precisamente: Akragas, Bisceglie, Casertana, Catania, Catanzaro, Cosenza, Fidelis Andria, Juve Stabia, Lecce, Matera, Monopoli, Paganese, Racing Fondi, Reggina, Sicula Leonzio, Siracusa, Trapani, Virtus FrancaviIla.

Nelle prossime ore saranno chiariti i termini per promozioni e retrocessioni. Queste ultime saranno 5 e non più 9 come nelle precedenti stagioni.

Secondo indiscrezioni, l’intenzione sarebbe di fare in modo che le due ultime classificate dei gironi B e C scendano tra i dilettanti; inoltre, penultima e terzultima dei due gironi si sfiderebbero in una sorta di “semifinale playout”, le due perdenti poi si affronterebbero per l’ultimo atto che stabilirebbe la terza retrocessa.

Le altre due retrocesse arriverebbero quindi dal girone A. E qui il tutto potrebbe essere più complesso. Da quanto apprendiamo, ecco le tre possibili ipotesi su cui potrebbe reggersi il meccanismo:
Retrocedono le ultime due, senza playout, se a fine campionato tra penultima e terzultima ci sono più di otto punti;
– Se tra la penultima e la terzultima ci sono meno di otto punti, ma tra l’ultima e la quartultima ci sono più di otto punti, l’ultima retrocede direttamente in Serie D, mentre la penultima e la terzultima spareggiano;
– Se anche tra l’ultima e la quartultima ci sono meno di otto punti di distacco, doppio playout: ultima contro quartultima e penultima contro terzultima.