Stalking e maltrattamenti in famiglia, due persone in manette




Due episodi di stalking e maltrattamenti in famiglia, si sono verificati in provincia nelle ultime ore. In particolare a Licata, i Carabinieri hanno eseguito un provvedimento restrittivo emesso dal GIP del Tribunale di Agrigento, associando agli arresti domiciliari un 68 enne del luogo, pensionato, in quanto a seguito di indagini sono emerse nei suoi confronti responsabilità per il reato di atti persecutori nei confronti di una donna 50 enne del luogo, che era stata oggetto di pedinamenti, persino mentre faceva benzina presso un distributore di carburanti. L’uomo, inoltre, era già stato sottoposto alla misura del divieto di avvicinamento alla parte offesa.

A Santa Margherita di Belice, i Carabinieri hanno eseguito un provvedimento restrittivo emesso dal GIP del Tribunale di Sciacca, associando in carcere un 45 enne del luogo, già noto alle forze dell’ordine, in quanto a seguito di indagini sono emerse nei suoi confronti responsabilità per il reato di maltrattamenti in famiglia nei confronti della propria convivente, che aveva subito in più circostanze violenze fisiche da parte dell’uomo.